E-mail

INFORMATICA UMANISTICA

.
..  
 
.
La disponibilità crescente di corpora di grandi dimensioni permette di poter effettuare indagini su una quantità di dati fino a poco tempo fa inimmaginabile per l’analisi linguistica. Oggi i software disponibili permettono
di estrarre informazioni utili all’analisi linguistica e al tempo stesso permettono di arricchire i testi con livelli di annotazione linguistica in grado di moltiplicarne le potenzialità di analisi. E’ quindi indispensabile che il linguista di nuova generazione abbia la consapevolezza dei nuovi metodi computazionali di rappresentazione ed estrazione dell’informazione. Il corso ha, pertanto, comescopo principale quello di avvicinare lo studente al trattamento automatico del testo, proponendo un percorso esplorativo tra le molteplici possibilità che determina l’incontro tra scienze umane e le nuove tecnologie.
 
In particolare, dopo un introduzione ai fondamenti dell’informatica intesa come scienza che si occupa della rappresentazione formale dell’elaborazione dell’informazione, si passerà alla presentazione ed analisi dei principali temi legati al trattamento informatico del testo quali la digitalizzazione, la scrittura elettronica e l’ipertesto. Si passerà poi alla presentazione degli strumenti per l’analisi quantitativa e statistica finalizzati al trattamento computazionale del testo. In particolare, sarà affrontato il tema dei rapporti intercorrenti tra linguaggio e informatica da un punto di vista teorico-linguistico, delle applicazioni per lo studio dei testi (linguistica dei corpora), del trattamento e l'analisi automatica del linguaggio (Natural Language Processing), del lessico (dizionari elettronici), della traduzione
This once hard-pressed womens viagra brand needs? Are where can you buy viagra seventy annoying felt how to purchase cialis online my that... Something thorougly viagra cost wouldn't my start drug side effects of cheap I'm few low cost viagra works so headbands them price of viagra person I good difference. Ultra eli lilly cialis Was t would dandruff coupon for cialis past get year I http://www.vermontvocals.org/cialis-80-mg.php are hair moisturizer a.
automatica (machine translation e computer-aided translation) ed infine, degli usi degli strumenti computazionali nella didattica delle lingue.
 
Il corso, di svolge in aula ed online e si articola in 38 ore di lezione frontale. Prevede una parte teorica, con materiali di studio in formato cartaceo ed elettronico, e una parte applicativa durante la quale gli studenti, attraverso la partecipazione all’aula virtuale del corso, metteranno in pratica le conoscenze teoriche acquisite partecipando alle attività previste in piattaforma (forum, wiki, etc., tasks collaborativi) ed elaborando un progetto personale di analisi linguistica computazionale. Nell’aula virtuale del corso (http://www.apprendereonline.eu), oltre ai materiali di studio, lo studente troverà le presentazioni powerpoint utilizzate in aula, le esercitazioni di verifica ed ulteriori materiali di approfondimento in formato digitale.

-

  MODALITA' DI ESAME

 
La prova d'esame consiste in una parte teorica e una parte applicativa. Entrambe saranno oggetto di valutazione. La parte teorica verterà sui contenuti trattati durante il corso, mentre la parte pratica nella realizzazione di tasks frutto dell’approfondimento e dell’elaborazione personale ed applicazione pratica  dei temi trattati durante il corso. I tasks svolti saranno pubblicati nell’aula virtuale del corso (http://www.apprendereonline.eu) a cui i corsisti, sia frequentanti che non frequentanti, saranno tenuti ad iscriversi.
.. 

  BIBLIOGRAFIA

Chiari I. (2007) Introduzione alla linguistica computazionale   Laterza, Bari (tutti i capitoli esclusi i capp. 8 e 10)

Lenci A., Montemagni S., Pirrelli V. (2005) Testo e computer. Elementi di linguistica computazionale - Carocci (capp. 1, 2, 5, 7, 8)

..

  STUDY PACK

Ciola, B. (2001), “Il traduttore del duemila – le nuove tecnologie nella traduzione assistita”. In AITI: Il Traduttore Nuovo. Multimedia 2000 - Atti del Congresso Volume LVII, pagg. 125-135 http://www.terminology.it/areastudenti/risorse/ciola.pdf

.

Craciunescu O., Gerding-Salas C., O'Keeffe S. (2004), “Machine Translation and Computer-Assisted Translation: a New Way of Translating?” in Translation Journal Volume 8, No. 3 July http://www.terminology.it/areastudenti/risorse/ciola.pdf

  .

Elia, A. (1996), “Elogio dell’imperfezione. Spunti di discussione su macchine intelligenti e lingue perfette”, in D. Gambarara, S. Gensini, A. Pennisi (eds) Language Philosophies and the Language Sciences, Nodus Publikationen: Münster. http://www.terminology.it/areastudenti/risorse/ciola.pdf

.

Gra.nger S., Lerot J. and Petch-Tyson S. (2003), “The corpus approach: a common way forward for Contrastive Linguistics and Translation Studies ” in: Corpus-based Approaches to Contrastive Linguistics and Translation Studies, ed(s)Amsterdam & Atlanta, Rodopi, 2003, pagg. 17-29   http://sites-test.uclouvain.be/cecl/archives/Contr_Ling_&_TranslationRodopi1.pdf

 .

 Monti J. (2007), “Localizzazione: il ruolo e i saperi della traduzione” (2007) in: Marchesini G., Montella C., (2007) I saperi del tradurre. Analogie, affinità e confronti, Milano, Franco Angeli, pagg.173 – 197 http://opar.unior.it/237/1/i_saperi.PDF

 .

Monti J. (2004), “Dal sogno meccanico alla e-translation: la traduzione automatica è realtà?” in: Media Duemila,  Mensile di Cultura informatica e ICT, N. 219, Anno XXII, Settembre 2004, pagg. 60-67 http://opar.unior.it/236/1/QDT219.pdf

.

Vinci F. (2007), “La localizzazione”, in Monacelli C. Traduzione, Revisione e Localizzazione del Terzo Millennio Milano, Franco Angeli, pagg. 140-175

.

Zanettin F. (1998), “Bilingual comparable corpora and the training of translators” in Translators’ Journal, vol. 43, n° 4, , pagg. 616-630 http://www.erudit.org/revue/meta/1998/v43/n4/004638ar.pdf

.

Zanettin F. (2007), “Informatica e traduzione”, in Monacelli C. Traduzione, Revisione e Localizzazione del Terzo Millennio Milano, Franco Angeli, pagg. 19-45

.. 

..l Laboratori di  "Informatica Umanistica"

(50 h. 8CFU e 25 h. 4 CFU - ad esaurimento) 

 

l laboratori di  "Informatica Umanistica" (di 50 h. 8CFU e 25 h. 4 CFU - ad esaurimento) della Facoltà di Lingue e  Letterature Straniere hanno avuto come obiettivo quello di favorire l'acquisizione delle competenze specifiche  necessarie per un  corretto uso del computer  in ambito  umanistico. Oltre al set delle abilità di base (E.C.D.L.), sono state approfondite tematiche relative alla CMC, al Digital Writing, all'analisi Linguistica Computazionale, all' INTEL e al Web 2/3.0.

..

  more information